Bersani al Die Zeit : Nessuno vuole mandare a casa Renzi

Bersani  intervistato dal Die Zeit

2

 BERLINO, 13 LUG –

“Una parte del Pd si sente estromesso dalla personalizzazione” di Renzi. “Ma il problema si può risolvere. Perchè nessuno di noi pensa che Renzi debba essere mandato a casa. Nessuno nel Pd vuole che lui se ne vada”.

Lo dice Pierluigi Bersani in una intervista a ‘Die Zeit’ (← al link l’intervista on line) in edicola domani   14 luglio 2016  nella quale aggiunge:

“Io non vedo il rischio che questo governo possa diventare instabile. Io sono per questa riforma”, aggiunge Bersani al giornale tedesco, sottolineando che però non dovrebbe essere mostrata come un “evento cosmico” da cui dipendono il “destino” del governo, del partito o del Paese. Legare la vita del governo all’esito del referendum sulle riforme costituzionali, per Bersani, è stato “un grave errore politico” a cui ora si sta cercando di porre rimedio.

Secondo l’ex leader Pd, “la maggioranza degli italiani soffre ancora per la crisi economica” e parte dell’elettorato di sinistra è “deluso” dell’operato del governo. Però, come detto, per Bersani non c’è il rischio che questo governo possa ‘cadere’.

Per Bersani, rispondendo alle domande del giornalista Ladurner, la crisi delle banche rischia di diventare sistemica e il governo dovrebbe fare uno sforzo di maggiore flessibilità nelle regole di bilancio europee. Dunque le regole del bail-in dovrebbero essere applicate con maggiore buon senso Lo Stato deve dare opportunità per risolvere i crediti in sofferenza – senza che questo ricada, però, sui risparmiatori.

Dice Bersani: ‘Sì, abbiamo fatto un patto, di certo. Ma l’Europa deve anche rispondere a particolari problemi. Sono il primo a dire che il governo italiano avrebbe dovuto attirare l’attenzione sulla situazione. Ma questo vale anche per la Commissione europea. Spero e credo che ci sia una soluzione pragmatica’.

Gli chiede il giornalista : Ma si parla di 350 miliardi di euro di crediti inesigibili. Che non suona come un “problema limitato”.

Bersani: No, no, è possibile risolvere il problema se si agisce in fretta con 40 miliardi di euro. La cosa importante è che le banche devono sostenere l’economia. O non riusciremo mai a uscire da questa crisi. Devono dare prestiti. Solo così saremo  in grado di contribuire alla crescita in Europa, ma dobbiamo avere le condizioni per questo. Abbiamo bisogno di essere messi in grado di investire.

“Niemand will, dass Renzi geht” ← l’intervista al giornale tedesco

Sul quotidiano viene evidenziata un po’ la storia politica di Bersani dalle elezioni 2012 ad oggi ed il suo rapporto ‘conflittuale’ e ‘cordiale’ con Matteo Renzi.

 

Un pensiero su “Bersani al Die Zeit : Nessuno vuole mandare a casa Renzi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...