Bersani: un partito ha bisogno di una sua autonomia, di una sua cura, altrimenti ci ritroveremo a fare i banchetti per l’Imu mentre si discute di elezioni

1

 

– Bersani perché Renzi ha perso queste elezioni?

“Le ha perse il Pd, non mi piace caricare addosso ad una persona sola. Chi guida deve avere l’umiltà di riflettere. Abbiamo perso perché abbiamo perso il contatto con la realtà. La realtà non è quella che si sta raccontando, che Renzi stesso sta raccontando, non è quella che ci viene certificata da quegli amici che ci son troppi amici

Citando Vasco Rossi: ‘Toglimi di dosso quelle mani che mi dai, ho bisogno di leggere la realtà ci son troppi applausi in giro. E poi ci si sveglia un mattino e ci si accorge che la realtà è diversa’…..  Che ci son periferie, urbane sociali e culturali  che si stano staccando troppo dall’establishment – perché noi appariamo troppo spesso quelli dell’estabilishment –  perché una sinistra deve andare dove ci sono i problemi

Non si vive di solo pane, per esempio, io sono convinto di questo … una volta ho detto a Marchionne ‘senti non sarà mica vero che porti la sede fiscale fuori dall’Italia’ ecco bisogna parlare (Bersani intende che ci sono grandi realtà e poi piccole realtà) e poi ci sono anche i pensionati  che vivono con 400 euro (Bersani intende che ci sono grandi realtà e poi piccole realtà). Suggerisco di andare a vedere cosa è successo nei piccoli paesi, non ci sono solo Milano e Roma, c’è una enorme diffusione di liste civiche prevalentemente orientate a destra.  La destra esiste in natura come esiste la sinistra. Bisogna conisderare questo.  La sinistra deve essere ciò che difende il cittadino dalle briglie del mercato, perché non c’è solo quello. La sinistra se non sente questo …

1

Sento dire ‘mi dimetto io da Segretario’ .. cosa devo dire, adesso è colpa della minoranza del Pd…  Io non vedo altra soluzione di un Pd che si corregge perché l’Italia ha bisogno del Pd. C’è tempo di reagire.

 

2

 

Non vedo le ferite più grosse del Pd nei casi eclatanti come Tempra Rossa, quanto piuttosto nella lettura della realtà economica. E’ conclamato che la forbice sociale in questi tempi si è allargata in modo enorme

 

1

 

CAMBIAMENTO

Cambiamento per far che cosa? Se fosse partito il mio governo avrei fatto 3 o 4 lenzuolate. Si deve cercare di sfidare i grillini dal lato del riformismo radicale. In Europa sta succedendo che vengono fuori delle formazioni anti-establishment io ritengo che il tentativo sia di riportare il nuovo verso la democrazia, ricordiamoci di Aldo Moro.  Bisogna riportare tutte le forze sul terreno democratico ma non pretendo che si possa fare in poco tempo, è una sfida che fa tremare i polsi, vediamo Roma, per esempio,  facciamogli gli auguri però combattiamo sul tema del cambiamento.

E’ falso dire che ho lasciato Renzi senza maggioranza. Ho votato una cinquantina  di fiducie, non c’era e non c’è mai stato il bisogno di Verdini. La destra si spaccò perché non c’era la maggioranza per fare leggi ad personam: la destra si spaccò, Alfano andò da un’altra parte e la storia andò così. (Bersani sottointende che Verdini appoggia il Pd più per necessità sua che per ‘appoggio al partito’ )

 

 

2 pensieri su “Bersani: un partito ha bisogno di una sua autonomia, di una sua cura, altrimenti ci ritroveremo a fare i banchetti per l’Imu mentre si discute di elezioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...