Bersani: Io sono positivo, non faccio polemiche

 

La puntata di Ottoemezzo con Pierluigi Bersani

 

 “Io non sto facendo polemiche, io sono positivo nel senso che penso che la mia voce, e la voce della sinistra Pd, è indispensabile per riuscire a tenere assieme un popolo. E ne ho conferma andando in giro”.

 

Lo afferma Pier Luigi Bersani a Otto e mezzo. E a chi gli chiede se si sente come si sentiva Matteo Renzi quando era lui in minoranza, Bersani sorride e replica:

“Se avessi detto io ‘tregua per sei mesi’, ne avremmo sentite di tutte i colori … in toscano”….”.

Pier Luigi Bersani (Pd) durante la discussione del Documento di economia e finanza 2016 nell'aula della Camera, Roma, 27 aprile 2016. ANSA/GIORGIO ONORATI
Pier Luigi Bersani (Pd) durante la discussione del Documento di economia e finanza 2016 nell’aula della Camera, Roma, 27 aprile 2016. ANSA/GIORGIO ONORATI

Sempre moderato Pierluigi Bersani, non trova scuse. Magari dopo la trasmissione Ottoemezzo, ‘passerà’ per il Nazzareno e si farà dire cosa si è detto.

Da Pd sono per l’onore della politica e non organizzerei la trasumanza di ceto politico. Ognuno deve avere il suo profilo politico, la propria coerenza politica. Per questo non sono d’accordo con Verdini. E’ una posizione politica, nessuna polemica

Ma certamente sorride al lancio di agenzia che racconta di ‘una fase meravigliosa del nostro paese’

Bersani otto e mezzo maggio 2016

Sarei più cauto – ha osservato l’ex Segretario Pd – Siamo usciti dal rischio grave. L’Europa ha ripreso dalla crisi, noi più lentamente. Il punto è che noi non abbiamo ripreso sugli investimenti in lavoro. 14 miliardi sono il meno da tagliare, dovremmo trovarne un’altra decina ancora. Sono contento che l’Unione dia più flessibilità ma ricordo che fuori da quella porta abbiamo i mercati. Ci vuole un rigore intelligente. La mia proposta è Renzi convochi le parti sociali, anche fuori dalla Sala Verde, e discuta un patto per la produttività dove il Governo ci metta linee d’intervento per sollecitare investimenti pubblici e privati sulle frontiere tecnologiche dell’innovazione, dove si discuta del decentramento dei contratti, dove si discuta del walfare aziendale perchè stiamo introducendo un elemento che può deteriorare il sistema di walfare, se lasciato ingovernato, in quel posto impostare una politica che ci consenta di immaginare una ripresa dell’occupazione che non parta da 0 virgola.

Marco Damilano: Non mi sembra corrisponda all’idea di governo di Renzi. Per esempio ha nominato al Ministero dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda e non Bersani che pure poteva ricoprire quella carica, come Errani

1

Bersani ha risposto che Calenda è validissimo ma chiede più liberalizzazioni e politiche industriali. Chiede quella ‘Competenza orizzontale sul tema della concorrenza che consente di dare quella scosseta che fa capire al cittadino che stai parlando di lui e non fai populismo’

Penso – ha aggiunto Bersani – che sulle liberalizzazioni non ci siamo proprio. Per esempio sui farmaci non sono d’accordo perchè c’è una liberalizzazione a rovescio. Per esempio se uno ha la laurea in farmacia gli si dica che è consentito di fare farmacia invece no, al contrario si è fatto :  se uno ha il capitale può entrare e magari no chi la la laurea in farmacia

Sulle unioni civili Bersani è d’accordo sulla legge approvata ma chiede di tenere orecchio a quanto dice la Chiesa che ‘è esperta in umanità’ sulle step child adoption

 

 

 

Un pensiero su “Bersani: Io sono positivo, non faccio polemiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...