Bersani : O’ ragassi siam mica qui a subaffittare la casa delle bambole …

Pier Luigi Bersani, durante la convention organizzata dalla Sinistra Dem al Teatro Vittoria di Roma, 12 dicembre 2015. ANSA/GIORGIO ONORATI
Pier Luigi Bersani, durante la convention organizzata dalla Sinistra Dem al Teatro Vittoria di Roma, 12 dicembre 2015

La Casa delle Libertà è tornata e a resuscitarla è stato Matteo Renzi. Parola di Pierluigi Bersani. L’ex segretario del Pd non ha preso bene il “no” del premier ad un congresso anticipato…

Ma la questione non è solo quella

Fin’ora l’ex Segretario Pd si era ispirato, come Angelino Alfano, a quell’idea di opposizione di cui si fece anche teorico Papa San Giovanni Paolo II

San Giovanni Paolo II nell’enciclica Evangelium vitae del 1995, al numero 73:
“Quando non fosse possibile scongiurare o abrogare una legge (intrinsecamente ingiusta), un parlamentare la cui personale assoluta opposizione… fosse chiara e a tutti nota, potrebbe lecitamente offrire il proprio sostegno a proposte mirate a limitare i danni di una tale legge e a diminuire gli effetti negativi sul piano della cultura e della moralità pubblica. Così facendo infatti non si attua una collaborazione illecita a una legge ingiusta, piuttosto si compie un legittimo e doveroso tentativo di limitarne gli effetti iniqui”.

Ma ora la tensione nel Pd dopo la ‘spaccatura sulle unioni civili’ si è fatta più trancinante. Pier Luigi Bersani parla con i cronisti alla Camera e parlando della fiducia votata da Ala di Denis Verdini osserva:

“Se uno che vota la fiducia non è in maggioranza, allora uno che non la vota non è all’opposizione… Siamo fra aggiuntivi e disgiuntivi, siamo nella Casa delle Libertà. Eccoci finalmente approdati alla Casa delle Libertà”.

“Devo riconoscere a Renzi – aggiunge Bersani – una straordinaria qualità: è riuscito a cambiare le papille gustative di un bel pezzo dell’area democratica e del mondo dell’informazione visto che ora Verdini risulta improvvisamente commestibile. Io continuo a trovare questa cosa piuttosto sorprendente”.

E a chi gli chiede se, con l’avvicinamento di Verdini al Pd, Matteo Renzi spinga verso l’uscita dal partito la minoranza dem, Bersani risponde: “Se riesce a buttare fuori me, deve avere un bel fisico…”.

L’ex segretario definisce poi “una risposta tranciante e arrogante” il no alla richiesta di un congresso anticipato da parte della maggioranza Pd.

“Mi spiace non si veda che un po’ di gente sta cercando di raffigurare un Pd ospitale per chi ha un’idea di sinistra. Se non si apprezza questo sforzo, vuol dire che non si sta capendo cosa sta succedendo”, aggiunge parlando con i cronisti alla Camera.

“E’ evidente che ci sono dei problemi e una discussione congressuale sarebbe più che utile. Cercheremo comunque di far vivere discussione nel partito. Vediamo a Perugia” quali iniziative mettere in campo, conclude Bersani riferendosi alla tre giorni organizzata a metà marzo dalla sinistra dem.

Un pensiero su “Bersani : O’ ragassi siam mica qui a subaffittare la casa delle bambole …

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...