Botta e risposta …..

 

Periluigi Bersani e Stefano Bonaccini

La sanità entra “di forza” nel dibattito politico ed in particolare diventa anche argomento di confronto all’interno del Pd attraverso uno scambio di battute fra l’ex-segretario del partito, Pierluigi Bersani, e Stefano Bonaccini, attuale Presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni che proprio recentemente (il 4 febbraio) ha di fatto raggiunto un accordo sul riparto delle risorse destinate al settore nel 2016.
La conferenza stampa del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, per la presentazione della sua candidatura alle primarie del PD per l'elezione a presidente della Ragione Campania, 24 novembre 2014. ANSA / CIRO FUSCO
La conferenza stampa del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, per la presentazione della sua candidatura alle primarie del PD per l’elezione a presidente della Ragione Campania, 24 novembre 2014. ANSA / CIRO FUSCO
E  se da un lato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca –  da poco assolto (venerdì scorso) dalla Corte d’Appello di Salerno per una imputazione di abuso d’ufficio, che a dire del Presidente De Luca era quantomeno ‘pretestuosa’ e che imporrà probabilmente una revisione della legge Severino, per la felicità di De Magistris ma anche di Berlusconi, e pure di Renzi che vedrà sciogliere per effetto di questa assoluzione, almeno il nodo della Presidenza campana, –    tuona contro la Sanità Campana, colpevole di sprechi e disorganizzazione, annunciando tagli ai fondi, riforme e riorganizzazione dei vertici sanitari, e soprattutto ‘basta ai ‘letti a castello negli ospedali’ ! e basta agli attacchi mediatici che attraverso le sentenze giudiziarie minano alla dignità delle persone ..
bersani-viscodall’altro Pier Luigi Bersani lancia l’allarme, nel corso di un convegno organizzato il 5 febbraio scorso da Nens, la società politica e culturale che fa capo a lui e a Vincenzo Visco,    “sulle nuove relazioni industriali e su “una strisciante privatizzazione del sistema sanitario” che procede “senza che nessuno ne discuta” con “ tagli alla sanità a botte di tre-quattro miliardi e poi vedrete che quando siamo a fine anno alle Regioni il governo darà mezzo miliardo e diranno che è un incremento. E i presidenti delle Regioni non aprono bocca”.
4
Un affondo,  quello di Bersani a cui ha replicato Bonaccini: “quest’anno il fondo sanitario nazionale cresce di un miliardo e 300 milioni rispetto al 2015. Questo è un dato di fatto, e non mi pare francamente che possa essere considerato un taglio alla sanità, a meno che la matematica non sia diventata una opinione”.
Non solo, “stiamo già lavorando – aggiunge il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni – affinché possa incrementare anche nei prossimi anni”.
Secondo Bersani “chi ha i soldi e un buon reddito va ormai dal privato, tanto non perde tempo; chi non ha i soldi in tasca tende a non poter accedere alle prestazioni del servizio sanitario” per le carenze provocate dai tagli che creano file di attesa lunghissime. “E attenzione- continua l’ex ministro ed esponente Pd- che lato si sviluppano meccanismi di natura contrattuale dove sostanzialmente si chiama integrativo quello che via via diventa sostitutivo o che è comunque concorrenziale alle strutture pubbliche che andranno comunque mantenute e quindi noi avremo un incremento nella composizione pubblico-privato e nella spesa sanitaria micidiale”. Insomma “occorre tenere presente – conclude Bersani – il problema che prima o poi andra’ anche aperto in qualche sede politica, perché è una cosa non da poco”.
Un’analisi che non è condivisa per nulla dal Presidente Bonaccini che sottolinea come il fondo sanitario sia “cresciuto costantemente negli ultimi anni, e le Regioni si sono impegnate a garantire per il prossimo triennio certezza di risorse, affinché il Servizio sanitario nazionale possa rimanere così com’è: universalistico e solidale”.
E non è un caso che per la prima volta, dopo molti anni, le Regioni “sono state in grado il 4 febbraio, all’unanimità, di procedere al riparto del fondo già ad inizio 2016, così da assicurare una programmazione certa per i servizi e per l’assunzione di personale”.
Quanto alle liste d’attesa, Bonaccini rivendica l’esistenza di “politiche virtuose: un esempio viene proprio dalla mia Regione, dove una particolare attenzione e la messa in campo delle risorse necessarie hanno consentito e consentono di assumere 150 nuovi professionisti, che saranno stabilizzati già entro fine 2016”. Politiche che “hanno permesso e permettono di erogare le prime visite e gli esami strumentali nei tempi stabiliti, a livello nazionale e regionale”.
Per quanto riguarda poi l’accusa di “strisciante privatizzazione del sistema sanitario”, Bonaccini ricorda che la “dimensione del privato in sanità non è cresciuta in questi anni. Il ruolo del pubblico si e’ potenziato al punto tale da consentire al sistema sanitario di questo paese di essere tra i primi in Europa”.
Insomma “non mi pare francamente che tutto questo – conclude Bonaccini – possa configurare una diminuita attenzione nei confronti di quello che rappresenta uno dei valori fondanti di un’intera nazione”.
Eppure le statistiche parlano diversamente.
Parlano di una Campania più virtuosa delle altre Regioni italiane, nonostante tutto, e di un deficit di efficienza sanitaria proveniente proprio dalle regioni del centro nord.
Adesso a chi dare ragione?
Un dato è certo, forse a causa del disavanzo economico del paese, o forse a causa d’altro, non è nuova l’impressione che si voglia ‘privatizzare’ la sanità italiana, stile America, anzi è un po’ datata  ….

2 pensieri su “Botta e risposta …..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...