L’Italia del coraggio

 

Bersani e renzi bene comune

Bersani 5/12/2015
Se pensassi che il Pd non è più di sinistra non sarei qui.
«Se pensassi che il Pd non è più un partito di sinistra non sarei qui oggi» –
– ha detto l’ex segretario Pierluigi Bersani a Fiorenzuola d’Arda, nel Piacentino, a margine di un incontro con gli iscritti al Partito Democratico per l’iniziativa ‘Italia coraggio’.
«Tuttavia –  ha aggiunto – non basta dire sono di sinistra, bisogna fare concretamente quel che serve per essere un partito di sinistra: nel profilo, nei programmi, negli ideali».
A giudizio di Bersani, «la sinistra esiste in natura attraverso criteri di uguaglianza ma è come un fiore di campo, se non lo raccogli tu lo può raccogliere qualcun altro, anche una mano sbagliata o non in grado di portarlo avanti, quindi per me le idee di sinistra devono essere espresse da una forza riformista, di governo, sociale e liberale, che organizzi un campo di centrosinistra perchè per quanto un partito sia grande c’e’ sempre qualcosa di buono fuori dalla porta».
«Quindi –  ha infine ribadito l’ex segretario del Pd – non basta dire sono di sinistra, bisogna fare concretamente quel che serve per essere un partito di sinistra: nel profilo, nei programmi, negli ideali. Se dicessi che non sono preoccupato perché un po’ di questo si è appannato non sarei sincero: bisogna che noi tiriamo su la nostra bandiera, i nostri ideali e il nostro punto di vista. Pensare che va tutto bene perchè tanto la sinistra c’è sempre e si possono andare a prendere dei voti anche a destra – ha concluso – è come vendere casa per andare a stare in affitto».
INTANTO …
“Oggi sta avvenendo qualcosa di meraviglioso, stiamo animando tutti insieme questa iniziativa in 2mila piazze italiane. Diciamo che il Pd non ha paura e che l’Italia deve essere in grado di ripartire”. Così Matteo Renzi, da Rignano sull’Arno, spiega il senso della mobilitazione del Pd. “Noi diciamo che dobbiamo avere il coraggio di abbracciare l’Italia, di vivere questa stagione di ripartenza anche dell’economia“, dice presidente del Consiglio, parlando con i giornalisti. “Il messaggio di oggi è di speranza per tutta l’Italia – ha aggiunto – è un momento anche difficile a livello internazionale. Però l’idea di avere la forza, il coraggio, l’energia di far vedere di cosa l’Italia è capace, di cosa sono capaci gli italiani è un valore per tutti, a maggior ragione per il Pd. Con duemila banchetti, duemila piazze in Italia, in un momento in cui qualcuno vorrebbe chiuderci in casa – ha concluso Renzi – noi diciamo esattamente il contrario”.

 

2 pensieri su “L’Italia del coraggio

  1. GRANDE E CONVINCENTE Pier Luigi Bersani che, DICE SEMPRE CIO’ CHE PENSA senza MAI “ GIRARCI ATTORNO. Non voglio aggiungere NULLA , voglio soltanto “ contribuire “ a fare GIRARE, il più possibile il suo PENSIERO, ed invito gli altri Compagni e Compagne che lo leggeranno di FARLO ANCHE LORO !!! <<< Bersani 5/12/2015
    Se pensassi che il Pd non è più di sinistra non sarei qui.
    «Se pensassi che il Pd non è più un partito di sinistra non sarei qui oggi» –
    – ha detto l’ex segretario Pierluigi Bersani a Fiorenzuola d’Arda, nel Piacentino, a margine di un incontro con gli iscritti al Partito Democratico per l’iniziativa ‘Italia coraggio’.
    «Tuttavia – ha aggiunto – non basta dire sono di sinistra, bisogna fare concretamente quel che serve per essere un partito di sinistra: nel profilo, nei programmi, negli ideali».
    A giudizio di Bersani, «la sinistra esiste in natura attraverso criteri di uguaglianza ma è come un fiore di campo, se non lo raccogli tu lo può raccogliere qualcun altro, anche una mano sbagliata o non in grado di portarlo avanti, quindi per me le idee di sinistra devono essere espresse da una forza riformista, di governo, sociale e liberale, che organizzi un campo di centrosinistra perchè per quanto un partito sia grande c’e’ sempre qualcosa di buono fuori dalla porta».
    «Quindi – ha infine ribadito l’ex segretario del Pd – non basta dire sono di sinistra, bisogna fare concretamente quel che serve per essere un partito di sinistra: nel profilo, nei programmi, negli ideali. Se dicessi che non sono preoccupato perché un po’ di questo si è appannato non sarei sincero: bisogna che noi tiriamo su la nostra bandiera, i nostri ideali e il nostro punto di vista. Pensare che va tutto bene perchè tanto la sinistra c’è sempre e si possono andare a prendere dei voti anche a destra – ha concluso – è come vendere casa per andare a stare in affitto». >>> !!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...