Braga (Pd) : “Sono necessari grandi sforzi e coesione a livello globale affinché i negoziati di Parigi possano cogliere l’ultima occasione per contenere i cambiamenti del clima all’interno di una soglia di sicurezza”

Si apre a Parigi la Conferenza sul clima COP21←

L’ultima occasione, forse, per fare retromarcia sull’inquinamento globale

escavatore

Se il mondo cambia non restiamo a guardare, guidiamo il cambiamento ! ..

I livelli di anidride carbonica atmosferica recentemente hanno superato una concentrazione di 400 parti per milione (ppm). Essa è superiore a quella degli ultimi 400.000 anni e continua ad aumentare a circa 2 ppm all’anno. I livelli di metano – il gas che più di tutti intrappola il calore – ed il carbonio – il minerale che più di tutti assorbe ossigeno – rilasciati nell’atmosfera, hanno superano i livelli pre-industriali di circa 2,5 volte. I calcoli mostrano che, in media, circa la metà del carbonio emesso dalle attività umane rimane in atmosfera.

Dove finisce l’altra metà di carbonio – come e dove viene assorbito da terra e mare – è una priorità per gli scienziati di tutto il mondo che studiano il ciclo del carbonio.
Ciò che si sta cercando di approfondire è come il riscaldamento terrestre influenzerà la capacità degli ecosistemi di mantenersi efficienti nel prossimo futuro, e quali cambiamenti potrebbero apportare le loro variazioni, alla sopravvivenza delle intere forme di vita presenti sul nostro pianeta. E ‘una importante domanda che ha messo in moto diverse missioni satellitari della NASA, e studi sempre più avanzati sui sistemi di rilevamento e analisi.
L’America è tiepida e molte lobbies industriali non guardano di buon occhio agli allarmi degli ambientalisti. Tuttavia c’è un dato inconfutabile da tenere ben presente : la temperatura terrestre è aumentata di ben più di 1°C e questo fatto ha influenze molto negative sul clima e sulla tenuta delle montagne

Così gli scienziati della NASA hanno discusso questi dati recentemente, utilizzando le statistiche provenienti da Orbiting Carbon Observatory-2 – il primo satellite dell’agenzia progettato per misurare l’anidride carbonica presente nella parte superiore dell’atmosfera terrestre.

“L’anidride carbonica è il più grande pilota dei cambiamenti climatici – ha detto recentemente Annmarie Eldering, OCO-2 vice progetto scienziato al Jet della NASA Propulsion Laboratory (JPL) di Pasadena, in California – facendo osservazioni regolari dallo spazio sulla quantità di anidride carbonica presente nell’atmosfera terrestre, probabilmente saremo in grado di comprendere e prevedere i cambiamenti climatici. E proprio la misurazione di anidride carbonica nell’atmosfera è stata una delle osservazioni più difficili da registrare dallo spazio.”

La missione OCO-2 già sta dando l’accuratezza, la precisione e la copertura necessaria per fornire il primo quadro completo delle fonti umane e naturali di anidride carbonica e i luoghi dove essi vengono assorbiti. E’ sicuro che l’anidride carbonica viene assorbita dal mare. Esso ci sta facendo un grande favore ma ci sta rimettendo l’intero ecosistema marino. Mentre la missione offre agli scienziati nuovi, dati quasi globali sul biossido di carbonio atmosferico, i dati satellitari non possono osservare direttamente i processi attraverso cui il gas viene assorbito sulla terra e nell’oceano. Per comprendere meglio questi processi, gli scienziati della NASA useranno i dati satellitari simulando esperimenti sul campo con l’aiuto di computer ad altissima risoluzione. Questo approccio integrato aiuterà a prevedere con maggiore precisione come gli ecosistemi rispondono alla aumentata concentrazione di carbonio presente nell’atmosfera, accertata ormai dalle osservazioni satellitari.

“Le parole pronunciate alla Camera dal ministro Galletti, in particolare sul tema dei migranti ambientali e sulla ‘finanza climatica’, ovvero sul necessario sostegno economico alle decisioni negoziali che si prenderanno alla XXI Conferenza delle Parti di Parigi, così come la risoluzione promossa dal Gruppo Pd approvata a Montecitorio, rafforzano il mandato al Governo Italiano e quindi l’impegno dell’Italia a essere ‘in prima linea’ ai negoziati Onu sul clima”. Lo ha detto Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Pd. “La posta in gioco non potrebbe essere più alta- afferma Braga- i gas serra sono, dopo 23 anni dalla prima Convezione Quadro sul climate change, ancora in costante crescita e indubbiamente gli effetti dei cambiamenti climatici interferiscono con gravi danni e pericoli sulla vita di ciascuno di noi, oltreché avere impatto negativo su fauna e flora”. Le conseguenze naturali, geo-strategiche, finanziarie “sono quindi sotto gli occhi di tutti – ha proseguito la deputata Pd – da qui viene l’impegno del Partito democratico  in Aula e nei prossimi provvedimenti in calendario, come il Collegato Ambientale”.

“Per limitare e promuovere l’adattamento ai mutamenti ambientali in corso – ha aggiunto Chiara Braga, sono necessari grandi sforzi e coesione a livello globale affinché i negoziati di Parigi possano cogliere l’ultima occasione per contenere i cambiamenti del clima all’interno di una soglia di sicurezza, ovvero mantenere l’aumento della temperatura media almeno al di sotto dei 2 gradi”. Unita’ di intenti –  ha concluso Braga – successo della Cop21,  da confermare nonostante i tragici fatti accaduti nei giorni scorsi, ed in questi giorni, a Parigi, rappresentano un’importante occasione per rispondere alla sfida climatica del pianeta e al tentativo di divisione e diffusione della paura a livello globale da parte del terrorismo”.

 

Un pensiero su “Braga (Pd) : “Sono necessari grandi sforzi e coesione a livello globale affinché i negoziati di Parigi possano cogliere l’ultima occasione per contenere i cambiamenti del clima all’interno di una soglia di sicurezza”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...