Bersani e il giardino da organizzare

    bersani isf 5

Parla di responsabilità politica Pierluigi Bersani, commentando la Laudato sì di Papa Francesco all’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli.
C’è una belva nel cuore dell’uomo” risponde a Carron che  ha fatto appello all’Amore e alla Conversione che viene dal cuore, per poter realmente dirsi e sentirsi integrati con il creato. “E bisogna domarla” aggiunge Bersani, forse intendendo il giaguaro – già un po’ smacchiato perchè ormai costretto a giocare a carte scoperte – forse intendendo il vento furioso che si è alzato nel Pd dopo le ultime primarie, forse intendendo la rabbia per la crisi economica che ha coinvolto l’Europa intera, con i suoi immigrati non organizzati, respinti e accolti, morti in mare o salvati, forse intendendo lo scempio che a Napoli è costretta a vivere la ‘Terra dei fuochi’, con la sua immondizia ‘irregolare’, bruciata e resa ancora più irregolare.
Sempre splendida la sede dell’Istituto per gli Studi Filosofici, nobile e austera, lucente dei bagliori del tempo rivoluzionario, nel cuore della Napoli più tribolata, più sofferta e per questo più violenta. Svetta sul Pallonetto, Palazzo Serra di Cassano, assediato dallo scempio del tempo e della disperazione che più hanno potuto delle baionette e dei patiboli, abbattendo nel tempo che passa, lo spirito combattivo del popolo napoletano. Cancellando nell’ombra l’accordo tra lazzaroni e rivoluzionari, che solo il prof. Gargano e l’Avv. Marotta riescono ancora a mantenere in vita.
Si respira aria di rivolta, nelle bellissime e antiche sale dell’Istituto, sommessa, mesta, ormai arrendevole,  ma mai sopita rivolta.
E Bersani, pur non volendo, pur con tutta la umiltà di cui è capace – sono moderatamente bersaniano – domina la scena nonostante la presenza del ‘sole che mai tramonta a NapoliAntonio Bassolino (o’ re)
E’ stata una lezione di grande stile, più di tutto il resto. Grande stile da parte di tutti. Carron, Mazzarella, Polito, Bersani, Bassolino, Gargano e tutti i presenti all’evento.
Ma ciò che più sta a cuore a Pierluigi Bersani, più del confronto-scontro sul Senato e la sua riforma, più della battaglia interna al Pd e sue forme e modi di essere, più di tutto questo a Bersani sta a cuore la politica, il modo di organizzare la società, la possibilità di essere eguaglianza concreta, gestione di un’economia sostenibile ed ecologica, come il mondo disegnato dalla Laudato sì di Papa Francesco.
Antonio Polito ha chiesto a Bersani ‘Possibile che il Papa sia più a sinistra della sinistra?’
Bersani ha risposto chiaramente che non solo la sinistra esiste in natura – cosa che in fondo sosteneva anche Gesù quando diceva ‘date a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio’ – ‘E allora che vogliamo dire che San Francesco è comunista?‘, ma che vi è una questione temporale ed una questione spirituale che vanno di pari passo e che è compito della politica organizzare e soprattutto amministrare la natura dell’uomo.
Cita il grande Marx Bersani e sostiene che la natura è fonte di ricchezza: ‘prendiamo l’invenzione delle moderne tecnologie, per esempio, sono un fatto umano e con esse possiamo fare grandi cose, con i medicinali possiamo curare molte malattie, con la banda larga entrare in contatto con tutti ma è la politica che deve governare queste cose. Ma la politica – ha proseguito Bersani – non è solo questione di comunicazione, è anche quello, ma è questione di parlare al cuore delle persone. In questo modo l’oggetto della politica resta organizzato. È il mercato che toglie le briglie all’oggetto e lo lascia andare dove vuole.  È un tema di prima grandezza capire come possiamo regolare il mercato anche a proposito delle moderne tecnologie. Si possono inventare cose incredibili ma poi il’uso che ne faccimo è questione politica”
E’ qui che Carron ha agganciato il discorso sulla conversione. Ed è dopo questo passaggio che Antonio Bassolino è dovuto scappare via …

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un pensiero su “Bersani e il giardino da organizzare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...