De Petris : popolo espropriato – IN CORSO IN SENATO LA DISCUSSIONE DEL DL DI RIFORMA

1

De Petris – Misto Sinistra ecologia e Libertà

«Questo dl ci porta un Senato deprivato di funzioni proprie, così come gli stessi cittadini, sarebbe più onesto sopprimere questa Camera. Penso, invece, che sarebbe stato più opportuno dare maggiori tempi di discussione in Commissione al Senato per far emergere le criticità evidenti del testo pervenuto dalla Camera dei Deputati. Questo superamento del bicameralismo perfetto, con elezioni di 2° grado,  ha effetto immediato sui principi cardine dei nostri padri costituenti. Questa ‘Camera delle Regioni’ che si vuole creare in realtà porta più problemi di quanto si pensi, sono venuti in tanti a porci problemi indiscutibili. In questo dl abbiamo un combinato disposto tra premio di maggioranza e soglila di sbarramento che produrrà nella prima Camera i 2/3 dei nominati più quelli del Senato, cosa che contrasta con l’art.1 della nostra Costituzione, inutile girarci intorno. Ci voleva una compensazione con elezione di rapprensentati del popolo. Stessa cosa è successa per le Province, dove i cittadini non sanno nemmeno chi sono i loro rappresentanti. Non c’è bilanciamento in questa riforma, inutile barricarsi dietro l’art.104 del nostro regolamento, che è, anzi, da discutere se applicabile alle riforme costituzionali. Ben 20 costituzionalisti sono stati contrari .

Quindi:

  • premio di maggioranza troppo elevato con sbarramento troppo basso
  • va in senso opposto al federalismo di cui tanto si ammanta
  • è contrario anche allo stesso esempio di elezione del Bundestag di germanica fattura

Ai sensi dell’0art.93 del nostro regolamento chiedo di non dar luogo a procedere al questo dl».

2

Calderoli – Lega Nord Autonomie

«Diciamoci la verità siamo venuti in Aula perchè il Governo in Commissione non ha i numeri di maggioranza e sta tentando una campagna acquisti. Già si vedono girare i nuovi ministri

Quello che è avvenuto nell’altra Camera è la devastazione della Costituzione. Non mi si accusi di essere il padre del Porcellum, perchè qui si sta mettendo in campo la stessa cosa, se non peggiore»

3

Malan – Forza Italia – anche loro contrari a questa riforma

Anche Mussolini fu ‘arrestato’ dal suo partito e non se lo aspettava. Un partito che ha il 25% di cui alcuni già non votano più. E’ questa la garanzia? Le regole le sciveranno direttamente gli Uffici dei Ministeri e dentro ci passerà qualunque porcheria, senza la fatica della navetta. E’ già stato fatto a legislazione vigente, figuraimoci con questa riforma. Dov’è finito il luogo del Parlamento? Credo che il passaggio seguente sarà l’abolizione della Camera

 

Un pensiero su “De Petris : popolo espropriato – IN CORSO IN SENATO LA DISCUSSIONE DEL DL DI RIFORMA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...