La Festa nazionale de l’Unità a Milano apre le danze delle contese politiche

 

25

Bicameralismo e Senato delle Regioni, Primarie sì, primarie no, buona scuola e cattivi maestri … le riforme tornano al centro del dibattito politico e saranno il vero tema della Festa nazionale de l’Unità che da martedì 25 agosto avrà come palcoscenico i giardini ‘Indro Montanelli’, in pieno centro a Milano. «C’è chi dice sì. Dalla parte di chi cambia l’Italia» è lo slogan di un appuntamento che per 13 giorni vedrà confrontarsi, prima dell’inizio dei lavori parlamentari, i principali volti del governo e politici dell’opposizione; spazio anche a esponenti del sindacato e del mondo imprenditoriale.

Una formula rodata, con qualche novità come lo spazio per lo street food, l’evento è ispirato all’Expo “simbolo della rinascita e dello sviluppo dell’Italia” come ha dichiarato il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi. Il filo conduttore dell’appuntamento, che verrà chiuso dall’intervento di Matteo Renzi il 6 settembre, è rappresentato da riforme e dialogo, senza dimenticare il piano per il rilancio del Sud e il futuro del capoluogo lombardo, l’anno prossimo alle prese con le amministrative.

E’ da Milano – come fatto in occasione dell’assemblea nazionale del Partito democratico del luglio scorso a Expo – che il premier rinnoverà il suo programma, a cominciare dalla riforma del Senato. Il presidente del Consiglio ribadirà la volontà di portare a termine il suo programma, determinato ad andare avanti fino al 2018.

Nello spazio per la così detta minoranza dem saranno protagonisti gli ex segretari Walter Veltroni, Dario Franceschini e Pierluigi Bersani; presenti anche Massimo D’Alema, Gianni Cuperlo e Roberto Speranza.

L’inaugurazione è fissata per martedì alle 20.30, ma ad aprire la festa sarà alle 18.30 un’intervista al vicesegretario Pd Debora Serracchiani, prima del dibattito serale con il presidente del Senato Pietro Grasso. “Il tema è proprio quello delle riforme, una occasione per raccontare quelle fatte e quelle che ci impegneranno per i prossimi mesi e anni”, ha spiegato nei giorni scorsi la Serracchiani.

Un confronto non solo all’interno del partito democratico, ma anche con le altre forze politiche. Largo quindi agli esponenti di governo e maggioranza (i ministri Angelino Alfano, Beatrice Lorenzin, Gian Luca Galletti), così come di Forza Italia e di Sel.

Economia, lavoro, taglio delle tasse i temi su cui sono chiamati a intervenire i maggiori esponenti di Cgil, Cisl e Uil; tra gli ospiti di un programma ancora da ultimare c’è anche il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il governatore lombardo Roberto Maroni. Il 30 agosto sarà la volta di Forza Italia, con una tavola rotonda a cui parteciperà il capogruppo azzurro in Senato, Paolo Romani, insieme al collega Pd a Palazzo Madama, Luigi Zanda e al parlamentare di Sel, Nicola Fratoianni.

Niente faccia a faccia tra Emanuele Fiano e Pierfrancesco Majorino (saranno presenti in momenti diversi), i due dem che potrebbero contendersi le primarie – non ancora ufficialmente indette – per scegliere il successore del sindaco Giuliano Pisapia, il quale sarà ospite a settembre.

“La Festa nazionale dell’Unità a Milano per la prima volta da quando è nato il Partito democratico è sì l’occasione per un’accelerata e per una svolta anche in prospettiva di Milano 2016, ma senza l’ansia del totonomi. L’ansia di trovare il singolo nome non ci appartiene”, ha detto ieri all’Adnkronos il segretario metropolitano Pd, Pietro Bussolati.

Tre i concerti gratuiti previsti. Giuliano Palma, aprirà martedì 25 agosto, il 31 sarà Irene Grandi a salire sul palco e il 4 settembre l’appuntamento è con il dj set di Don Joe dei Club Dogo. E poi, tanti spazi ristoro, dallo street food ai piatti tipici in una location – i giardini di Porta Venezia – che ha sollevato qualche polemica. (Adnkronos)

Un pensiero su “La Festa nazionale de l’Unità a Milano apre le danze delle contese politiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...