Massimo D’Alema ospite di Lilli Gruber per Ottoemezzo su La7

1

 

D’Alema: Non credo ad una missione internazionale o ad una forza armata delle Nazioni Uniti, perché estremamente rischiosa e complessa e chi dovrebbe intraprenderla. Non dovremmo offrire all’islamismo radicali un argomento non di poco conto: una nuova crociata. Io penso che si darà un sostegno a chi in Libia e nei paesi vicini per arginare il pericolo Isis.

Gruber: Gentiloni ha detto che non abbiamo molto tempo. Quanto tempo abbiamo?

Non lo so. Io penso che abbiamo, come comunità internazionale, compiuto una serie di errori nel corso degli ultimi mesi, madornali, che hanno lavorato sostanzialmente a destabilizzare il mondo arabo senza creare le condizioni perchè questa destabilizzazione portasse ad una stabilità più avanzata, senza progetti.  Parlerei di confusione, non positiva in un momento così difficile e drammatico. Non è bene mandare forze armate in Libia, e in questa confusione una parola di saggezza l’ha detta il Presidente del Consiglio per calmare i “bollenti spiriti”. Noi abbiamo tutto l’interesse ad arrivare ad una intesa con tutta la Comunità Internazionale.

 

Massimo Franco. Anche io credo che ci sia stata un po’ di confusione tra i ministeri e Palazzo Chigi. E’ dal Califfato che deve arrivare la risposta altrimenti l’Europa rischia di diventare un continente che esporta guerra.

Massimo D’Alema Sì vorrei far notare che tutti gli autori degli attentati terroristici provenivano dall’Europa. L’ultimo era danese

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un pensiero su “Massimo D’Alema ospite di Lilli Gruber per Ottoemezzo su La7

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...