Bersani : “Chi ha di più evade di più”. La riunione dei gruppi parlamentari Pd di ieri sera

 

Lontana dal placarsi, la minoranza dem ribatte con l’ex segretario Pierluigi Bersani.

Uscendo dall’Aula dei gruppi, ben prima dell’intervento di Renzi, Bersani affonda il colpo su fisco e Jobs Act: “Si parla tanto di proporzionalita’ per l’evasione fiscale, nel senso che chi ha di piu’ puo’ evadere di piu’, mentre per i licenziamenti la proporzionalita’ non vale piu’…”.

Prima ancora del discorso di Renzi, era stato Alfredo D’Attorre ad avvertire che il rinvio della modifica della delega fiscale al 20 febbraio “mette a rischio riforme ed elezione del Capo dello Stato”.

Duro Pippo Civati che chiede una verifica di governo: “Renzi non puo’ banalizzare dicendo che la manina e’ la sua e che in Cdm si e’ discusso quando i ministri ci dicono che non ne sapevano nulla. E’ un gioco pericoloso e ora serve una verifica di governo. La norma in questione poi, al di la’ di Berlusconi, e’ da rivedere”.

Renzi difende il dl fisco: “La manina è mia”. Ma Bersani attacca: “Più guadagni più puoi evadere” (link La Repubblica)

Delega fiscale, accordo Renzi-Padoan. Bersani: «Chi ha di più evade di più» (link Il Messaggero)

Fisco, Renzi: la «manina» dietro il 3% è la mia Bersani attacca: i più ricchi evaderanno di più (link La Stampa)

Apre al confronto, il premier, anche se precisa che le riunioni non avranno altro scopo che “definire il metodo” e non serviranno a proporre nomi. Il premier non intende, infatti, precludersi alcuna possibilita’ di dialogo per arrivare a una elezione senza traumi del nuovo inquilino di Palazzo del Quirinale. Non puo’ nemmeno essere considerato casuale che, nel corso della stessa assemblea di ieri, abbia fatto riferimento a quella parte dei Cinque Stelle che “sta decidendo dove andare”.

“Esistere o resistere”, e’ l’alternativa. Ma la seconda non sembra nemmeno essere contemplata dal capo del governo che richiama tutti ad una stessa missione: cambiare il Paese, cominciando dal superamento del bicameralismo paritario.

Sempre più evidente la tesi dei vasi comunicanti di Bersani: riforme istituzionali, elezione del Capo dello Stato e fisco sono, in sostanza, tre partite che si giocano contemporaneamente.

Renzi, tuttavia, ci tiene a precisare che non c’e’ da avere paura. “Allacciate le cinture” perche’ di qui in avanti ogni prova che governo e maggioranza si troveranno ad affrontare potra’ risultare decisiva per il futuro della legislatura.

“Se viene meno l’architrave delle riforme, viene giu’ tutto”.

Come dire, nessuno e’ al sicuro e una guerra per bande interna al Pd, nel delicato momento dell’elezione del Presidente della Repubblica, non gioverebbe a nessuno. Tanto meno alla sinistra del partito, a cui il premier cerca di spuntare, una ad una, tutte le frecce puntate su Palazzo Chigi, dalla delega fiscale alle riforme, passando per i provvedimenti economici.
L’occasione dell’assemblea dei deputati ha avuto comunque l’unica voce all’ordine del giorno “l’incidente del 3%”, ossia il limite per la punibilita’ dei reati fiscali contenuto del dlgs del 24 dicembre. E Bersani non ha mancato di esprimersi a riguardo, come tutta la fronda interna di sinistra del Pd. Ma al termine della riunione c’è stata un’apertura del Premier ai “riottosi” ma con lo sprone di mantenere l’unità in vista dell’elezione del Capo dello Stato e nonostante la minoranza Dem chiedesse di anticipare il Cdm prima dell’elezione stessa.

(Fonte Agenzia)

 

 

2 pensieri su “Bersani : “Chi ha di più evade di più”. La riunione dei gruppi parlamentari Pd di ieri sera

  1. RENZI fa le riforme indecenti fregandosene di tutti tranne che di Berlusconi e prentende rispetto e fedeltà dai “traumatizzati compagni” che fanno malissimo a non buttarlo fuori dal Partito per indegnità e prima che distrugga del tutto il Pd e l’Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...