IL “PINO” DI NAPOLI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

COME IL PINO DI NAPOLI NON CI SEI PIU’ MA SEI NELLA MEMORIA DI TUTTI NOI E  RESTERAI PER  SEMPRE IL SIMBOLO DI QUESTA BELLA E TORMENTATA CITTA’

di Bianca Clemente

L’abbraccio più bello a Pino Daniele, quello di Napoli, sarà questa sera alle 19.00 in Piazza del Plebiscito nella Basilica di San Pietro e Paolo. Un appuntamento immancabile per tutti i napoletani che sono cresciuti con le sue canzoni, che hanno pianto al ritmo speciale del suo blues.

E’ dagli anni 80 che le sue contaminazioni melodiose hanno scandito la colonna sonora di tantissimi momenti della vita di migliaia di napoletani. Ne hanno interpretato i sentimenti, gli umori, le malinconie e le rivalse etniche, la cultura ed i sensi, la protesta ed il riscatto culturale.

Chi ha vissuto in diretta gli anni prolifici più belli di Pino Daniele non potrà mai dimenticare gli esordi della Nà tazzulella e’ caffè e lo struggente orgoglio nostalgico di Terra mia. Una terra che dà tanto e toglie tutto. Capita a tutti. E’ capitato a Totò, a De Filippo, a Troisi, persino a Maradona.

Non guardarmi adesso, sono stanco, perché, penso al futuro è il manifesto sociale di Pino Daniele, di Massimo Troisi, del grande Totò, di tutti i napoletani, dimenticati dai secoli.

Una terra fertile di abilità e grandezze, perché grande e struggente è la consapevolezza di vivere un territorio difficile, dove solo la coesione sociale e l’infinita pazienza del popolo possono reggerne le sorti, complicate da secoli di razzie e furberie. Lina Sastri, Isa Danieli, Sophia Loren, Enzo Avitabile, Sal da Vinci, Bruni Venturini, Raffaele Viviani, Roberto De Simone, sono solo alcuni pochi nomi, i più significativi però, che hanno saputo e sanno dare voce alle infinite musicalità dell’anima napoletana, le sue infinite sofferenze e attese…disattese.

Tra questi nomi, su tutti ha spiccato alto il suo volo quello di Pino Daniele.

Pino ormai è Napoli, le sue canzoni avvolgono il Golfo più bello d’Italia in un abbraccio senza più tempo, scardinando le dimensioni terrene,  in un Amore senza fine

6/1/15

 

Napoli per Pino

Un pensiero su “IL “PINO” DI NAPOLI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...