Quirinale: una mano di tressette

bersani_quirinale

 

Ormai la partita per il Quirinale si gioca come una mano di tressette. Per le mie debolissime rimembranze del gioco, quando osservavo giovanissima gli adulti giocare, estasiata e qualche volta emozionata nel dover tenere le carte a qualcuno, il punto critico è quando si è piombi ad un palo. Devi fare affidamento sul compagno o cercare di fregare l’avversario bluffando come a poker : tiri via la carta più inutile in attesa del giro successivo sperando sia migliore.

Il piombo al palo, nella partita del Quirinale, è rappresentato dai 101,  i famosi “traditori” che fecero mancare il quorum a Prodi provocando la risoluzione di Pier Luigi Bersani, allora Segretario del Pd, di ritornare da Napolitano per chiedergli di candidarsi per un incarico bis, o meglio per una sorta di prolungamento del mandato in attesa di tempi migliori, in un Parlamento tanto discromo e “ribelle”.

I 101 restano il “quid” che ancora atterrisce il governo in carica. Renzi si rende conto che il “tradimento”  a Bersani gli si potrebbe ritorcere contro, perché ancora in grado di produrre effetti negativi.

Un vuoto, un buco nero i 101 e  che, pare, avrebbe voluto riempire Berlusconi, pur interdetto dai pubblici uffici. Infatti, secondo la stampa di stamane, il decreto fiscale approvato dal governo il pomeriggio della vigilia di Natale, contiene una norma che con un vero e proprio colpo di mano (l’asso nella manica! ) ha inserito in un articolo apposito: la “non punibilità” per i reati di frode fiscale al di sotto del 3% dell’importo imponibile (link). Come se la norma potesse essere retroattiva e come se le sentenze passate in giudicato dal Tribunale potessero essere annullate dal Parlamento.

Il tutto assume il sapore tutto napoletano di un pacco, doppio pacco e controppaccotto.  Le ipotesi in campo sono: o ci hanno presi per “bischeri” o utilizzano le leggi in modo a dir poco libertino. Tra l’altro consideriamo anche il fatto che una frode al di sotto del 3% di – ad esempio – 3 miliardi, fa 90 milioni sottratti al fisco italiano. Non son bazecole. Se evado io del 3% al massimo sottraggo 400 euro. E insomma una differenza c’è.

Ma lasciamo perdere per il momento questo discorso. Il fatto, poi,  che Berlusconi potesse ipotizzare di potersi candidare e far convergere sul proprio nome i 101 la dice lunga ….

 Ora Renzi, corre ai ripari ma resta più che mai il palo vuoto! e ironia della sorte, per riparare tutti i bluff giocati e anche scoperti, per la partita al Quirinale, il cerchio si stringe sempre più su un nome di mediazione massima.

Uno di questi nomi potrebbe essere proprio quello di Pierluigi Bersani, che  risulterebbe essere anche più dialogico rispetto a un Prodi o a un Amato. E’ un fatto che il Pd potrebbe arrivare addirittura ad eleggerselo da solo il Capo dello Stato, certo, ma dopo estenuanti passaggi che rischierebbero di far perdere credibilità e peso al governo. A tale proposito, lo scenario dei numeri per l’elezione Presidenziale, l’ha ben dipinto sul suo blog Ettore Maria Colombo  (link) 

Pierluigi Bersani, potrebbe mettere pace anche tra i 5 stelle, attualmente in difficoltà e che potrebbero individuare nel nome della loro “prima vittima” il modus per ritornare a pesare e contare in un Parlamento che li sta sempre più bypassando.

Bersani, il padre nobile delle liberalizzazioni, il politico maggiormente colpito in questa legislatura, potrebbe trovare nell’uovo di Pasqua, il riscatto alle proprie sofferte scelte e alla propria coerenza. E alla fine si potrebbe dire che l’onestà e la chiarezza, anche in politica, pagano.

Un pensiero su “Quirinale: una mano di tressette

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...