La rappresentanza oggi

 

bersani_pierluigi_empoli_palaexpo_2012_25

 

Chi non conosce le ultime cronache sulle vicende di “mafia” che coinvolgono la politica romana. Ma questa problematica è proprio così nuova all’opinione pubblica? Purtroppo no. Il problema della rappresentanza politica e sue relative “angolazioni” con i meccanismi della promozione economica e anche sociale non sono nuovi nella storia di sempre.

Credo si risolva tutto in una verticalizzazione della rappresentanza ed in una  rappresentazione orizzontale.

Che voglio dire : la rappresentanza diventa inevitabilmente (soprattutto per effetto delle leggi elettorali che possono agevolare o meno il contatto diretto tra rappresentanti e rappresentati e per effetto della “delega” da parte di chi vota) una verticalizzazione del rapporto elettore/eletto. Il risultato è una sempre maggiore distanza della politica dai cittadini e una sempre maggiore propensione alla “corruzione” poiché il politico resta isolato nella sua amministrazione quotidiana. Isolato dalle reali esigenze del popolo, non necessita più di ascolto perché in fondo nessuno lo ascolta o partecipa

Mentre la rappresentazione è una condizione orizzontale del concetto, dell’immagine, dell’idea, che cittadini elettori ed eletti hanno della politica.

E’ in questo il nodo della leadership politica e la relativa costruzione sociale.

Dunque che rappresentazione abbiamo della politica? Di partecipazione, trasparenza e impegno al bene comune? oppure di delega che seconda l’esigenza di sottrarsi poi all’impegno, limitandoci alla mera ripetizione a bacchetta delle solite frasi populistiche che non fanno altro che alimentare la riproduzione della politica “verticale” all’infinito, decostruendo in tal modo la decostruzione sociale?

E come deve essere una buona legge elettorale che impedisca l’allontanamento degli elettori dalla politica?

La risposta forse è già sotto i nostri occhi e nelle nostre orecchie, per quel che vediamo e sentiamo.   Ne discuteranno

PIERLUIGI BERSANI, GIUSEPPE TESAURO, EUGENIO MAZZARELLA e ANTONIO POLITO all’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli, in Via Monte di Dio, mercoledì 10 dicembre alle ore 18

Bersi a Napoli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...