Lavoro e imprese. Dati contraddittori

 

 

manifatturiero

Nel primo trimestre del 2014 il numero delle persone disoccupate sfiora i 3,5 milioni, salendo precisamente a 3 milioni 487mila (in aumento di 212mila su base annua). Lo rileva l’Istat, sulla base di dati non destagionalizzati. Il tasso di disoccupazione nel primo trimestre del 2014 raggiunge il 13,6%, in crescita di 0,8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta, in base a confronti annui, di un massimo storico, ovvero del valore più alto dall’inizio delle serie trimestrali, partite nel 1977.

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni sale al 46,0% nel primo trimestre del 2014. Anche in questo caso si tratta di un massimo storico. Il tasso di disoccupazione ad aprile è pari al 12,6%, invariato rispetto al mese precedente e in aumento di 0,6 punti percentuali nei dodici mesi.

I dati ultimi sembrano confermare questi dati sulla base della possibilità di rilancio economico. Pare che a novembre 2014 l’indice del clima di fiducia delle imprese scende a 87,7 da 89,1 di ottobre.

Eppure l’indice Pmi che monitora l’attività nel settore terziario in Italia sale a novembre a 51,8 da 50,8 di ottobre, superando le attese, raccolte dalla Bloomberg, di 50,2. L’indice composito, che include anche il manifatturiero, sale a sorpresa a 51,2 (50,4 a ottobre) contro attese per una discesa a 49,6. La soglia dei 50 punti divide l’espansione dell’attività dalla contrazione. In calo invece gli indici Pmi di Francia (a 47,9) e Germania (a 51,2) che spingono l’euro ai minimi da due anni.

 

Invece l’indice del fatturato dei servizi ha registrato un calo dello 0,6% nel terzo trimestre del 2014,rispetto allo stesso periodo del 2013. Lo comunica l’Istat. L’Istituto di statistica precisa che il dato comprende sia la dinamica delle quantità sia quella dei prezzi. I cali più forti nelle attività professionali, scientifiche e tecniche (-3,7%) nei servizi d’informazione e comunicazione (-3,5%), nelle attività di noleggio, agenzie di viaggio e supporto alle imprese (-2,9%). In crescita i servizi di trasporto e magazzinaggio (+1,2%).

 

smile che legge news

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...