BERSANI : «COSì ANDIAMO A SBATTERE MA CONOSCO LE MIE RESPONSABILITA’. SAREMO CON TUTTI E DUE I PIEDI NEL PD»

Bersani interview

Riva A.D. Intel “Abbiamo ancora tasse e balzelli che non ci aiutano. Per fare un esempio uno smartphone o un pc, costano molto di meno in Germania. Vuol dire che abbiamo ancora qualche problema” 15/10/2014 h.17.30

Padula – Vicedirettore Sole 24 ore “E’ certo che l’incasso dell’Irap viene utilizzato per pagare in gran parte la spesa sanitaria, non sappiamo al momento i tagli come si spalmeranno, non abbiamo indicazioni precise”

La fortuna di uno scambio di battute con l’on.le Bersani…

«On.le Bersani, Renzi dice che vede vicina l’uscita dalla crisi, pare che entro il 2015 cominceremo a vedere effetti economici positivi e nel 2018 ci sarà completa ripresa. Lei cosa ne pensa? »

Non basta mica fare pronostici ottimisti per poi scrutare dentro la palla di vetro. Non si vede niente nelle sfere di cristallo. Anche io sono convinto che possiamo farcela se però ci sarà una inversione di tendenza, che non è quella attuale. I fatti parlano chiaro: in Italia, in questi ultimi tre anni  il pil è sceso di oltre il 5% e i dati Istat di stamane confermano una ulteriore discesa dello 0,2% rispetto al trimestre di inizio anno che aveva già espresso un dato in stagnazione se non in discesa dello 0,1%. Le politiche di Renzi non sembrano fare effetto.

«Ma il Presidente del Consiglio ha detto stamane che abbasserà le tasse per le imprese e lavoro e che per i contributi ai neo assunti ci penserà lo Stato»

I Paesi sviluppati investono nella qualità della formazione e della ricerca come motore dello sviluppo economico, non pensano di fare assistenzialismo. Spostare risorse tagliando da un lato e aggiungendo il peso fiscale dall’altro non serve. Io chiedo solo: dove le troverà le risorse il governo? Siamo o non siamo in deficit. Aumentare le accise sulla benzina o sui trasporti, o prelevare dai fondi pensione,  non servirà a liberare risorse e intelligenze, né alleggerirà il carico delle imprese ma soprattutto ne pagheranno sempre i cittadini. Il governo se ritiene faccia pure, io dico solo che così andiamo a sbattere.

«Però sempre l’Istat, sempre secondo i dati di questo trimestre, dice che la spesa delle famiglie è aumentata, sembra dello 0,8% e che il carico fiscale per le imprese è in leggera flessione»

Sì, ho letto anch’io quella roba lì, in realtà la spesa delle famiglie è aumentata perché aumentano i bisogni. E un paese dove la gente torna ad avere necessità primarie, non è certo un paese in via di sviluppo, infatti le imprese non decollano, ecco perché la pressione fiscale è minore. I dati credo registrino il venir meno dei contributi da parte delle imprese. Io farei interventi sull’evasione fiscale, così sbloccherei risorse per incentivare il lavoro

«On.le Bersani cosa farà adesso la minoranza Pd, visto che è sempre più in fibrillazione,  in che modo gestirà i rapporti all’interno del partito?»

Io dico che ho diritto a dire la mia, un partito è questo. Aspetto che il governo ascolti tutto il partito. Dopo di chè stiamo con tutti e due i piedi nel Pd.  Non faccio parte dei 101, conosco le mie responsabilità.

 

intervista autopromossa © social license

2 pensieri su “BERSANI : «COSì ANDIAMO A SBATTERE MA CONOSCO LE MIE RESPONSABILITA’. SAREMO CON TUTTI E DUE I PIEDI NEL PD»

  1. Bersani , c’è urgentemente bisogno di un nuovo soggetto politico di vera sinistra , c’ è bisogno di una scelta forte , i cittadini con la testa sulle spalle risponderanno all’appello.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...