Pier Luigi Bersani alla #FestaReggio. Cronaca di una serata di buona politica

festareggio 2

Lo dice sempre Bersani : “Un programma d’investimenti che consentano di accelerare le politiche sul lavoro, perché far ripartire l’economia non vuol dire immettere maggiore liquidità nel sistema ma vuol dire creare comunicazione tra fedeltà fiscale e detassazione”.

E’ quanto è emerso tra le righe della riunione Ecofin di ieri a Milano. Purchè ciò non voglia significare far rientrare lo scudo fiscale dalla finestra come tenta di fare il decreto Voluntary disclosure, in calendario per la discussione alla Camera dei Deputati il prossimo ottobre.  La norma introdotta dall’art.1 del decreto-legge 28 gennaio 2014, n. 4, recante misure per l’emersione e il rientro di capitali detenuti all’estero, nonché per il potenziamento della lotta all’evasione fiscale , fu soppressa in sede di conversione, dalla legge 28 marzo 2014, n. 50, e ora con la nuova delega fiscale ritorna ad allungare le sue ombre perché,  in virtù dei tecnicismi legislativi, rischia di mettere in atto il meccanismo inverso per cui nasce. E’ importante che il dibattito futuro possa essere il più ampio e articolato possibile, si dice da più parti.

Ad ogni buon conto Bersani dice pure : “La sinistra esiste in natura perchè esistono idee di libertà e di uguaglianza che per me è giusto metterle nel PD”.

Un Pd, quindi, che ha per sua natura l’interesse “sociale” ma quanto di questo interesse può essere realizzato a fronte di un paese attraversato dai qualunquismi, non è dato saperlo.

Bersani ieri ha parlato alla Festa di Reggio, con lui Diego Bianchi arance e martello per la presentazione del suo film “Arance e martello” – un gustosissimo “documentary day” di un mercatino rionale, cui il Comune ha fatto pervenire l’ordine di chiusura – e Paolo Cagnan, direttore della Gazzetta di Reggio, per una intervista all’ex Segretario PD.

“Tutti parlano d’innovazione – ha detto ad un certo punto Bersani – l’innovazione però deve avere un senso di marcia e quel senso sono le radici. L’innovazione in Emilia Romagna è stata una prerogativa, è nel DNA, la trovi nei fossi perché è nelle radici…da Fanti a Errani sono stati innovatori… bisogna ricordarsi di chi ha scavato il pozzo. Bisogna capire bene cosa s’intende per “innovazione”, perché se è solo un cambiamento che riporta al passato, l’innovazione non è quello”

Brucia ancora la vicenda “Errani”, presidente della Regione Emilia e bersaniano di ferro, che già si è dovuto fari i conti con le candidature alle primarie: dalla mancata presenza di Manca, agli avvisi per Bonaccini e Richetti. “Il Pd è un partito forte, dice Bersani, l’unico in parlamento a dirsi “partito”, gli italiani dovrebbero tenerlo a mente quando cadono nelle illusioni e disillusioni che regala Berlusconi”. Invece Bersani non cade nella trappola del complottismo perché – dice – “ fortunatamente dopo il crollo del muro di Berlino la politica ha ripreso vigore e un paese che non sa usare la politica è come un fabbro che non sa usare il martello”.  E’ stata l’immancabile frecciatina all’attuale premier.

Solo che a questo punto gli occhi di Diego Bianchi, alias Zoro per gli afficionados di Gazebo (la trasmissione di satira politica che riprenderà su Rai 3 il prossimo 26 settembre, in seconda serata) si sono illuminati per il riferimento al suo film.

Bersani makkox

Cagnan, poi ha chiesto a Bersani: “La sinistra sa ridere di se stessa”? Bersani ha risposto: “La sinistra sa ridere, ma sa anche piangere”

Piangere come nel caso di quer pasticciaccio brutto della via emilia?  – ha chiesto Cagnan, e il leader di Area Riformista ha replicato: “Sono convinto della loro onestà, aspettiamo l’archiviazione”

Sulla legge elettorale, Bersani ha dichiarato la sua preferenza per i collegi uninominali “altrimenti piuttosto le preferenze, e un meccanismo elettorale che garantisca la presenza femminile, altrimenti torniamo indietro di quindici anni”.

Tanto pubblico, tanta passione, un solo Bersani !

 

bersani 2Bersani festa

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...