L’unità del Pd che non si trova …

 

La sfida tra #Renzi e  – linea “minoritaria”  – non si trasformi in una esasperata resa dei conti.

 alla Festa dell’Unità di Bologna, durante l’intervista con Monica Maggioni,  ha affermato che quando arrivò la lettera della BCE  [Il 5 agosto 2011 il presidente dell’Eurotower Trichet e il governatore di Bankitalia Mario Draghi inviano una missiva al governo di Silvio Berlusconi], durante una crisi gravissima dell’Italia, con lo spread che raggiungeva vertici altissimi, “i giovani turchi” erano gli unici nel Pd ad affermare che la linea del rigore, come voleva la Germania della Merkel, era la meno indicata per ottenere il “risollevamento” economico del paese.

Ha perfettamente ragione Orfini, anzi aggiungerei che Fassina – all’epoca leader dei “giovani turchi” – si fece portavoce di molte proposte a dire il vero “di scuola”, che a me personalmente sembravano eccellenti. E’ stato un perido davvero appassionante per il dialogo costruttivo intorno le idee.

Devo aggiungere altresì che Pier Luigi Bersani, al tempo dei fatti Segretario Pd,  fu grande paladino del “controrigorismo”. Era il 23 agosto 2011 quando presentò in una conferenza stampa la sua “contromanovra” alle scelte economiche del Governo Berlusconi, definendo la manovra del governo  “una torta a strati indigeribile (..) perché noi parliamo di spread ma gli italiani stanno pensando al lavoro che manca” – disse.

Bersani pensava al recupero della infedeltà fiscale, alla modernizzazione e riorganizzazione della Pubblica Amministrazione, alla dismissione degli immobili pubblici. Ma soprattutto pensava al “lavoro che non c’è”.

Ora – ha detto Orfini alla Maggioni – tutti sono d’accordo che il rigore non è la strada giusta per il rilancio dell’economia.

Ora – dico io – il Governo attuale si è piegato, in molti provvedimenti, alla “contromanovra” di Bersani del 2011 e si legge tra le righe del programma attuale, la firma del predecessore Segretario Pd, intestatario ideale del Governo Renzi, e prima ancora del Governo Letta.

Bersani: “Abbiamo bisogno di sapere quali sono le vere previsioni del governo sulla finanza pubblica”.

E già all’epoca si invocava l’unità del partito per la tenuta sociale. Oggi la si invoca più forte che mai, nonostante tutto.

 

3 pensieri su “L’unità del Pd che non si trova …

  1. Ciao, sono un tuo nuovo follower🙂

    Mi chiedo: ci sarà mai la coesione del partito? Leggendo sui vari giornali le ultime dichiarazioni di Dalema credo sia utopico sperarci..

    1. Ciao, piacere, sarai trattato con ogni riguardo !
      Per la tua domanda, che forse è un po’ quella di tutti o quasi, non c’è risposta certa. Purtroppo dipende molto dagli interessi in campo. Forzare l’unità di un partito che è formato da due parti distinte ma mai separate – neanche in tempi di guerra .. – si è dimostrata impresa più difficile dell’ipotizzato. Senza considerare che di volta in volta si è registrata una recrudescenza delle contrapposizioni delle due “fazioni” ad ogni restingimento del campo politico per sovrapposizione del dato economico. In quei momenti la nostalgia e volontà del ritorno al “passato” si faceva avvertire più forte per ambe le parti. Eppure l’idea dell’unità ha padri di grandissimo rispetto : Moro e Berlinguer, che già in tempi non sospetti ipotizzavano una “grande coalizione popolare”.
      Forse il problema è che si sottovaluta troppo la forza avversaria della destra più ideologica che mal tollera l’allargamento delle garanzie e dei diritti sociali. E’ questo il punto più delicato ma anche il perno più forte per la tenuta dell’unità di sinistra. La svolta verso il socialismo non può essere gradito a tutti i compagni, e questo è ciò che rende traballante l’unione del PD ma tiene in piedi il partito allo stesso tempo. Tempi difficili !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...