Bersani : “Basta con le critiche distruttive, non fanno bene alla politica”

 

A bersani auditorium-14

L’EX SEGRETARIO DEL PD IL 6 GIUGNO SARA’ A CAGLIARI ED IL 9 A GENOVA

Da grande guerriero Pier Luigi Bersani non si fa fermare dalla campagna denigratoria messa in atto nelle ultime ore, vedi il caso Mose ed Expo2015,  e scende in campo contro il discredito della politica “E’ per i nostri figli” – esclama accorato l’ex Segretario Pd, “bisogna smetterla con il qualunquismo, non porta da nessuna parte” – sostiene. Sarà ancora impegnato l’ex Segretario Pd in quel di Cagliari domani 6 giugno e il 9 a Genova a parlare di politica e di rinnovamento italiano. Da Fare il Pd a Fare l’Italia.

L’antico progetto di Bersani aleggia ancora l’aere italico. I tempi in cui Bersani si spendeva er contrastare l’ineluttabilità del processo di impoverimento e di crescita della disoccupazione – all’interno dell’attuale assetto della moneta unica –  cercando di elaborare una linea politica forte con un messaggio di fondo da trasmettere ai cittadini: cambiamento. Un punto assolutamente centrale delle campagne elettorali di Pier Luigi Bersani, un punto intorno al quale si è giocata la partita con Grillo. Bersani avvertiva già da allora: finirà con il  favorire la parziale ripresa del populismo berlusconiano, con le sue accuse anti-sistema ma senza vere proposte, “senza consegna della merce”.  Oggi Bersani è impegnato ancor di più sul fronte della battaglia politica e  rinnega il discredito come sistema e tutte le accuse che a lui, in queste ore, si cerca di  rivolgerli.

“Non ho mai incontrato chi mi accusa e sono pronto a querelare se il mio nome viene fatto ancora con tanta superficialità” “E’ dal 1992 che andiamo avanti con l’antipolitica,  a suon di sentito dire e tirato in ballo, è ora che la politica si faccia con le idee e con le azioni politiche”.

Bersani sa che a molti la parola “ditta” non piace ma è così che dovrebbe essere la politica. “Basta con le denigrazioni”.  Ditta vuol dire una politica pulita che persegue il bene comune, che si rivolge ai cittadini, che vuole costruire il futuro fatto di donne e uomini onesti, che s’impegnano nel quotidiano e magari anche con gran fatica. Come Pd sono state fatte buone riforme, è stato rinnovato il parlamento, “abbiamo portato il 40% delle donne in Parlamento”, “bisogna uscire dalle accuse che si inseguono e che non portano da nessuna parte”. “Bisogna avere la testa in avanti”

Ma Bersani come pensa che sarà il futuro del Governo Renzi? : “ Renzi ha dato credibilità all’Italia in Europa, dopo di chè viene il partito ed i cittadini. Bisogna fare delle buone leggi per governare finalmente questo paese con equità”. Si capisce che l’ex Segretario del Pd ha ancora in testa il progetto Italia Bene Comune.  “ Quella è la mia idea di partito e di paese, investimenti per favorire il lavoro, defiscalizzazione per le imprese che vogliono assumere i giovani, misure per la legalità, basta con il disfattismo”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...