Renzi al Festival dell’economia di Trento. “La madre di tutte le battaglie è il lavoro”

renzi e mentana

Consultazione con i Sindaci e poi cabina di regia a Palazzo Chigi, così il Premier Renzi al Festival dell’economia –  in svolgimento a Trento fino al 2 giugno – a proposito delle riforme in cantiere.

Si parla di tutto al Festival dell’economia: classi dirigenti, economia, fiscalità, lavoro, istituzioni e riforme.

Questa mattina Matteo Renzi ha concesso un’intervista pubblica, dal palco del Festival, ad Enrico Mentana, direttore di TG La7.

Il punto focale è l’annuncio che ha fatto il premier di un prossimo decreto da lui denominato “sblocca Italia”. Si tratterebbe di una serie di provvedimenti che porteranno l’Italia a livelli di maggiore sostenibilità. Per questo motivo Renzi tra 15 giorni invierà a tutti i Sindaci del paese, una lettera in cui chiede di individuare sui loro territori, i punti di maggiore blocco, le questioni che meritano maggiore attenzione e da risolvere con urgenza. Dopo la consultazione Renzi raccoglierà le questioni e formerà una cabina di regia a Palazzo Chigi per redarre un decreto, o una serie di provvedimenti, definiti “sblocca Italia”. Il Premier pensa di far partire il provvedimento entro la metà di luglio. A tal proposito il Premier ha detto “è necessario lasciar fare al pubblico quello che vuole fare, perché è il pubblico che salverà questo paese. Bisogna liberare le energie”.

Il Provvedimento avrà un effetto immediato e prevede la consulenza del Ministro Padoan, del Ministro Guidi e della cassa Depositi e Prestiti

Un’altra questione di rilievo, affrontata dal Premier è stata la riforma del Senato, a lui molto a cuore.

Sull’Europa : “Nessun timore sul giudizio di Bruxelles. La Commissione potrà fare tutte le osservazioni che vuole, ma o la politica gioca le sue carte, e cambia le regole dell’economia, o non ci si può salvare” – ha detto rispondendo alla domanda a proposito delle raccomandazioni che Bruxelles invierà lunedì ad ogni paese dell’area euro.

E sul Presidente della Commissione Europea: “Junker è solo un nome ma non è il nome”, il problema per il premier è costruire l’Europa con un’anima.

Sul lavoro, Matteo Renzi ha affermato che la madre di tutte le battaglie è il lavoro e ha invitato tutti i giovani ad iscriversi al portale www.garanziagiovani.gov.it

Quello che lascia perplessi del Premier è la sua facilità e leggerezza con cui intende affrontare la riforma del Senato, che è un totale cambio d’equlibrio, di forma e di sostanza, di pesi e contrappesi, del paese, della sua Costituzione democratica, unica al mondo, sempre attuale, e oggi più che mai chiamata a combattere una battaglia per la democrazia come fu nel non troppo lontano 1948.

Ed infine colpisce come sia resistente questo Governo che dal 2009, è ancora in piedi, cambiando continuamente Capo di Governo e senza soluzione di continuità,  ma lasciando inalterato, al di fuori di ogni previsione Costituzionale, il Presidente della Repubblica. Un Governo che non cambia neanche alla naturale scadenza del mandato, salito sul carro dell’Europa e legittimato da quel voto democraticissimo, per carità, ma che fa rimpiangere(assurdamente)  i bei tempi andati quando bastava uno zefiro (altro che vento!) per far cadere il più solido dei governi.  Bah!

Festival dell’economia (link)

 

.

.

 

Un pensiero su “Renzi al Festival dell’economia di Trento. “La madre di tutte le battaglie è il lavoro”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...