CON BARROSO – PER GABRIEL GARCIA MARQUEZ

TUTTO IL MONDO E’ AFFRANTO PER LA SCOMPARSA DEL GRANDE SCRITTORE E PREMIO NOBEL GABRIEL GARCIA MARQUEZ.

García-Márquez

TRA TUTTI ANCH’IO NE PIANGO IL VUOTO IMMENSO CHE LASCIA E CHE CI FA SENTIRE PIU’ SOLI NELLE STANZE IN PENOMBRA DELL’ANIMO DOVE LA LETTERATURA FIORISCE.

L’EUROPA PARLA A VOCE DI JOSE MANUEL BARROSO, UN POTOGHESE, NATO NELLA TERRA DA CUI PARTI’ CRISTOFORO COLOMBO, QUANDO DOPO LUNGO VIAGGIARE SCOPRI’ L’AMERICA LATINA, CHE CI HA REGALATO TANTA BELLEZZA.

Gabriel garcia marquez

con la bellezza nel cuore si nasce, grazie Gabriel, la tua patria è l’universo intero

Dichiarazione del Presidente Barroso sulla scomparsa di Gabriel García Márquez

“E ‘con grande tristezza che ho appreso della scomparsa di Gabriel García Márquez.

Gabriel García Márquez era una voce dell’America Latina che è diventata una voce del nostro mondo. La sua immaginazione ci ha reso più ricchi, e il suo trapasso ci rende più poveri. Il suo lavoro durerà.

Vi presento le mie sincere condoglianze alla sua famiglia. ”

 

La solitudine dell’America Latina

Darei valore alle cose non per quello che valgono

ma per quello che significano.

Dormirei poco, sognerei di più.

So che per ogni minuto che chiudiamo gli occhi

perdiamo 60 secondi di luce di cioccolata.

Se Dio mi concedesse un brandello di vita,

vestito con abiti semplici, mi sdraierei, al sole

e lascerei a nudo non solo il mio corpo

ma anche la mia anima.

Dio mio, se avessi cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio

e aspetterei che si alzasse il sole.

Dipingerei le stelle con un sogno di Van Gogh.

con un poema di Benedetti, una canzone di Serrat

sarebbe la mia serenata alla luna.

Bagnerei con le mie lacrime le rose

per sentire il dolore delle spine

ed il bacio vermiglio dei petali.

Dio mio, se io avessi ancora un brandello di vita

non lascerei passare un solo giorno

senza dire alla gente che io amo, io amo la gente.

Convincerei ogni uomo ed ogni donna

che sono i miei favoriti

e vivrei innamorato dell’amore.

E dimostrerei agli uomini quanto sbagliano

quando pensano di smettere di innamorarsi

quando invecchiano senza sapere che invecchiano

quando smettono di innamorarsi.

Darei ad ogni bambino le ali

ma lo lascerei imparare, da solo, a volare.

Ai vecchi insegnerei che la morte

non arriva con la vecchiaia ma con l’oblio.

Ho imparato molte cose da voi, dagli uomini…

Ho imparato che tutti, al mondo,

vogliono vivere in cima alla montagna

senza sapere che la vera felicità

sta in come si sale la china.

Ho imparato che quando un neonato afferra,

per la prima volta, con il suo piccolo pugno,

il dito di suo padre, lo terrà prigioniero per sempre.

Ho imparato che un uomo

ha diritto di guardare un’altro uomo

dall’alto verso il basso solo quando lo aiuta a rialzarsi.

Sono tante le cose che ho potuto imparare da voi

ma non mi serviranno davvero più a molto

perchè quando guarderanno in questa mia valigia,

infelicemente io starò morendo.

Gabriel García Márquez

Europa_bandiera

Un pensiero su “CON BARROSO – PER GABRIEL GARCIA MARQUEZ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...