L’Europa fa ammenda e avvia una campagna tutta greca contro lo stress da lavoro

 

manage stress

Se l’Europa ci tartassa, qualche crisi di coscienza deve pur esserle venuta se a partire da oggi la Commissione Europea per la Salute e la Sicurezza, ha avviato una campagna informativa per affrontare lo stress da lavoro. Considerato uno dei problemi più frequentemente citato come causa dell’assenteismo per malattia, lo stress ha un costo sociale non indifferente.
Si stima che il costo degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali è compreso, per la maggior parte dei paesi, tra il 2,6% e il 3,8% del prodotto interno lordo (PIL). Un costo che grava sulle singole aziende, ma anche sull’economia nazionale. Al contrario, le economie nazionali e le aziende che hanno introdotto standard migliori di salute e sicurezza sul lavoro tendono ad avere meno problemi. Un ambiente di lavoro sicuro e salubre, quindi, è un buon affare. Lavoratori meno stressati e più soddisfatti sono più produttivi ed aumentano il Pil nazionale.
Il Commissario europeo László Andor ha, quindi, avviato con favore il programma della Commissione per la Salute “Ambienti di lavoro sani – gestire lo stress” che prende avvio proprio oggi.
L’annuncio precede l’incontro tra i Commissari UE: per l’ Occupazione, affari sociali e l’inclusione , Vasilis Kegkeroglou, il greco Vice Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale ed i rappresentanti della presidenza greca dell’Unione europea , congiuntamente con il Dr. Christa Sedlatschek , direttore di EUOSHA . Per ora la partenza e tutta greca, ma chissà che non si possa avere una rappresentanza anche italiana nel coordinamento del progetto, che sembra disegnato proprio per il nostro paese.

.
Christa Sedlatschek, direttrice dell’EU-OSHA, ha spiegato che insieme i datori di lavoro e i lavoratori possono gestire e prevenire con successo lo stress lavoro-correlato e i rischi psicosociali e che la campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri mira ad aiutare le organizzazioni a fare proprio questo.
L’Eu-Osha è un’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro e può essere contattata anche tramite l’hastag #EUmanagestress . Ha anche avviato un concorso : il Premio europeo per le buone prassi 2014–2015 che si propone di mettere in luce esempi significativi di aziende o organizzazioni che si sono distinte per la gestione attiva dello stress e dei rischi psicosociali sul lavoro. I vincitori devono mostrare un forte impegno e un approccio partecipativo nell’affrontare i rischi psicosociali. I giudici valuteranno i migliori esempi di imprese o organizzazioni che con successo valutano, eliminano o riducono i rischi psicosociali e lo stress sul lavoro.

Per maggiori informazioni basta andare al link : http://www.healthy-workplaces.eu/it/

La campagna permette la creazione di partenariati con organizzazioni i cui datori di lavoro e sindacati promuovono procedure per combattere lo stress da lavoro ed i relativi rischi psicosociali. Tutte le organizzazioni sono invitate a questa azione. La campagna ” Healthy Jobs “ è utilizzato, oltre dalla Grecia, anche dalle istituzioni europee e dalle parti sociali europee.

.
Un punto culminante della campagna sono i Premi europei di buona prassi
Solutions, il Premio Europeo buona pratica , che si svolgerà a partire dal 15 Aprile 2014. Tutti sono invitati a partecipare a questo concorso.
.

Il programma stilato dalla Commissione, invece, contiene le istruzioni per i datori di lavoro, i dirigenti , i lavoratori ed i loro rappresentanti, su come affrontare lo stress ed i rischi psicosociali sul lavoro, come rilevarli e come gestirli.

.
Il Toolkit della campagna prevede una raccolta di strumenti e mostra esempi su come
possa essere diffusa una maggiore consapevolezza dei rischi menzionati e la comprensione
di come possano essere migliorati, resi innocui .

.

andor

Un pensiero su “L’Europa fa ammenda e avvia una campagna tutta greca contro lo stress da lavoro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...