PollWatch: PD primo partito ma con qualche problema. Stessa analisi per Tns Opinion

bruxelles

Sono due le Società di Statistiche e Analisi del voto che hanno stilato sondaggi per le prossime elezioni europee : la inglese PollWatch , e la più accreditata presso il Parlamento europeo : la belga Tns Opinion.

Di seguito i risultati distinti delle due società di statistica

Pollwatch

Secondo le ultime previsioni di PollWatch, basate su sondaggi nazionali corretti secondo la metodologia di tre professori della London School of Economics e del Trinity College di Dublino, Ppe e S&D, saranno alla pari (212 seggi ciascuno) nell’Europarlamento dopo le elezioni di maggio.

In Italia, in base ai dati del sondaggio Emg del 25 marzo, il Pd è il primo partito (32%, 29 seggi) davanti a Forza Italia (22%, 20 seggi), M5S (21%, 19 eletti) e Lega Nord (4,2%, 4 deputati).

Sotto il 4%: Ncd, L’Altra Europa-Con Tsipras, Fdi e Udc. In base alle previsione di PollWatch, nel Parlamento europeo i liberal-democratici dell’Alde con 62 seggi sarebbero la terza forza dei gruppi tradizionali, davanti alla Sinistra unitaria della Gue (55 deputati), ai conservatori dell’Ecr (46) ed ai Verdi (38).

Il dato però non tiene conto dell’attrazione al centro tra Ncd e Udc che potrebbero contendere lo scettro del “minimo” alla Lega.

All’area euroscettica vengono complessivamente attribuiti 126 deputati su 751, essa è formata in Europa dall’attuale gruppo Efd (composto principalmente da Ukip e Lega Nord, che però ha annunciato che dopo le elezioni farà gruppo con i francesi del Front National) e dai ‘non iscritti’ (in cui PollWatch inserisce tanto i nuovi partiti come il M5S quanto i partiti che nel vecchio parlamento non avevano un loro gruppo, come il Front National, il Vlaams Belang belga o il Pvv olandese),

Anche qui, però i dati non sembrano tener in gran conto la “bomba” francese Le Pen.

Nell’analisi dei politologi Kevin Cunningham e Simon Hix che accompagna le previsioni, PollWatch osserva tra l’altro che S&D “ha preso un po’ più rappresentanza e “peso” in alcuni paesi, in particolare in Italia dove con il governo Renzi sono in ‘luna di miele’, ma hanno  perso qualcosa in Polonia e diversi altri paesi”.

In Germania (sondaggi Insa, Infratest e Fgw del 5 e 27 marzo) la Cdu/Csu della Merkel è primo partito col 39% davanti ai socialdemocratici della Spd (26%), ai Verdi (11%) e Die Linke (7,8%). I liberali dello Fdp che a metà febbraio erano dati indicati al 4,5% ora sono scesi al 3,3%,

Gli anti-euro di Alternativa per la Germania sono dati in crescita al 6,2%, il partito dei Pirati al 2,2%. In Francia (sondaggi OpinionWay e Ipsos del 17 e 30 marzo) i gollisti dell’Ump sono il primo partito col 23%, davanti al Front National (21,5%) e ai socialisti (18%). In Gran Bretagna (sondaggi Survation,ComRes e YouGov del 15 e 30 marzo) è il Labour in testa (30,6%), davanti agli indipendentisti euroscettici dell’Ukip (24,7%) mentre i Conservatori del premier Cameron sono solo terzi (24,2%).

Secondo PollWatch i neonazisti greci di Alba Dorata conquisteranno 2 seggi, gli ungheresi di Jobbik, 4.

.

TNS_logo_rgbTns Opinion

Sono appena quattro i seggi di vantaggio del Ppe sugli S&D, 212 a 208 pari rispettivamente al 28,23% e al 27,70% dei voti, nelle ultime proiezioni sulle elezioni europee del 25 maggio pubblicate dal Parlamento Ue e realizzate in collaborazione con ‘Tns Opinion’, che raccoglie i dati nei sondaggi disponibili paese per paese e fa la media per partito. L’Europarlamento li elabora seguendo l’attuale composizione dei gruppi, quindi ad esempio il Front National è indicato tra i ‘non iscritti’ come è attualmente. I nuovi partiti, come il M5S, sono invece indicati nel gruppo ‘Altri’. Due settimane fa il Ppe era dato in vantaggio di 15 seggi (219 a 204).
Nell’ultima proiezione sono 66 i seggi attribuiti agli ‘Altri’, gruppo che sarebbe teoricamente la terza forza del nuovo Parlamento. Per formare un gruppo parlamentare sono necessari almeno 25 eurodeputati espressi da partiti di almeno sette diversi paesi.
Dei gruppi tradizionali, ai liberal-democratici dell’Alde le proiezione dell’Europarlamento attribuiscono 58 seggi (7,72%), alla Sinistra Unitaria del Gue 53 (7,06%), ai Verdi 43 (5,73%), ai conservatori dell’Ecr 40 (5,33%). Al gruppo Efd, attualmente composto principalmente da Ukip e Lega Nord (che però ha annunciato che farà gruppo con il Front National di Marine Le Pen), sono attribuiti 32 seggi e 39 ai ‘non iscritti’.
L’area dell’euroscetticismo, includendo i nuovi partiti e le formazioni di estrema destra, raccoglierebbe complessivamente 137 dei 751 seggi. Aggiungendo i conservatori salirebbe a 177, con il Gue arriverebbe a 230.

 

Un pensiero su “PollWatch: PD primo partito ma con qualche problema. Stessa analisi per Tns Opinion

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...