UE-Serbia: Il risultato dell’elezione è una prova di sostegno per l’orientamento dell’UE

FoNet-FILE-IZJAVA

In Serbia le elezioni di domenica scorsa si sono svolte nel pieno rispetto dei diritti dei cittadini al voto, anche se qualche rilievo è stato sollevato contro i media che non sempre hanno parlato dell’evento in maniera neutrale, pare. La piena affermazione di Vucic e del partito progressista ribadisce un orientamento che ormai in Europa si fa sempre più diffuso.

La soddisfazione di Štefan Füle – Commissario per l’allargamento e la politica di vicinato europea – è stata grande al punto che ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Vorrei congratularmi con la Serbia per lo svolgimento delle elezioni politiche anticipate . Secondo gli osservatori internazionali gli elettori hanno offerto una scelta autentica e le procedure di voto si sono svolte nel più ampio rispetto dei diritti dei cittadini, la campagna elettorale è stata organizzata in maniera trasparente e le libertà fondamentali sono state rispettate.
Gli osservatori hanno anche evidenziato la necessità di una ulteriore riforma giuridica – ha sottolineato Füle – per un maggiore pluralismo dei media. Incoraggio le autorità serbe ad affrontare queste raccomandazioni presto nella prossima legislatura.
Sono lieto di vedere che ancora una volta in queste elezioni, il popolo serbo ha dato un chiaro segnale di sostegno al continuo dell’orientamento comunitario per le politiche di governo. Dando la maggioranza assoluta in parlamento, ha affidato, al vincente Partito Progressista Serbo (SNS), una grande responsabilità. Accogliamo con favore l’intenzione del leader di SNS, sig Aleksandar Vučić, di avviare da subito le consultazioni per formare un nuovo governo rapidamente. Per la Serbia è il primo anno dei suoi negoziati di adesione all’UE, è davvero più importante che il Parlamento sia costituito in tempo utile.
La Serbia si aspetta di affrontare con rinnovato slancio le numerose sfide di riforma che ha davanti, in modo particolare di proseguire il lavoro nei settori dello stato di diritto e dei diritti fondamentali e avviare riforme economiche strutturali. E ‘anche essenziale che Belgrado continui nel suo impegno di dialogo con Pristina, alfine di accelerare l’attuazione degli accordi raggiunti finora e in seguito arrivare alla normalizzazione delle relazioni interne ed internazionali”.

Un pensiero su “UE-Serbia: Il risultato dell’elezione è una prova di sostegno per l’orientamento dell’UE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...