RASSEGNA STAMPA WEB del 16 maggio 2013

COMITATO NAPOLETANO BERSANI PRIMO MINISTRO

 

RASSEGNA STAMPA

 

giovedì 16 maggio 2013

RAVAGLI - PD, D'ALEMA: MI CANDIDO SE ME LO CHIEDE IL PARTITO

Intercettazioni, stop di Epifani al Pdl: “Non sono nell’intesa di governo” (…)

 

LA TASSA SULL’ABITAZIONE

Imu, slitta la sospensione sui capannoni

Venerdì il consiglio dei ministri deciderà solo sulla prima casa e non di imprese. All’ordine del giorno anche Cig in deroga (…)

 

 

ITALIA IN PROFONDO ROSSO, CALO RECORD DEL PIL

(AGI) – Roma – Economia italiana in profondo rosso: nel primo trimestre dell’anno il Pil ha segnato il record del settimo calo consecutivo. Si tratta infatti della peggior striscia negativa dall’inizio delle serie storiche.  Il prodotto interno lordo ha avuto una contrazione dello 0,5% rispetto ai tre mesi precedenti e del 2,3% rispetto allo stesso periodo del 2012. La variazione acquisita per quest’anno e’ pari a -1,5%.

“Il calo congiunturale”, si legge in una nota dell’istituto di statistica, “e’ la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nei comparti dell’industria e dei servizi e di un aumento nel settore dell’agricoltura. Il primo trimestre del 2013 ha avuto lo stesso numero di giornate lavorative del trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al primo trimestre del 2012. Nel confronto con il trimestre precedente, il Pil e’ aumentato dello 0,6% negli Stati Uniti e dello 0,3% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si e’ registrata una crescita dell’1,8% negli Stati Uniti e dello 0,6% nel Regno Unito.

Non va meglio in Europa dove continua la recessione: secondo la prima stima di Eurostat, il Pil e’ sceso nel primo trimestre di quest’anno dello 0,2% nell’Eurozona e dello 0,1% in Ue 27. Rispetto allo stesso periodo del 2012, il Pil ha registrato una flessione rispettivamente dell’1% e dello 0,7%.

“I dati, ha commentato il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, “sono particolarmente gravi e confermano che il nostro sistema economico non e’ fuori dalla recessione”. Per il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, l’ennesima contrazione del Pil, testimonia che la priorita’ assoluta del Governo e’ “creare le condizioni per la crescita” ed ognuno dovra’ assumersi le proprie responsabilita’ lavorando per il bene del Paese.

   Non si rassegna il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi: “Il declino dell’Italia non e’ affatto inarrestabile”.

   “Sono un ottimista – ha detto Squinzi – da italiano e da imprenditore. Dobbiamo mettercela tutta, da ciclista dico che non dobbiamo mai smettere di pedalare e dobbiamo passare il messaggio a chi ci governa che la politica di rigore e’ una buona cosa, certamente non va abbandonata ma bisogna anche pensare al futuro”.

   Il presidente della Confcommercio, Carlo Sangalli, chiede al governo di avviare subito le misure gia’ annunciate dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, di sostegno della domanda interna e per dare prospettive di ripartenza e crescita all’economia reale del Paese. Il dato sul Pil, ha spiegato Sangalli, confermano come “l’attuale fase recessiva sia tra le piu’ gravi e lunghe che la nostra economia abbia mai sperimentato”. E seppure “lievemente peggiore rispetto alle attese – ha osservato – appare perfettamente coerente con le nostre previsioni di un calo dell’1,7% per il 2013 e conferma, ancora una volta, come l’attuale fase recessiva sia tra le piu’ gravi e lunghe che la nostra economia abbia mai sperimentato.  La settima riduzione consecutiva del Pil, il dato piu’ negativo dal 1990 ha portato infatti ad una consistente contrazione della ricchezza prodotta che, rispetto al 2007, prima cioe’ della grande crisi, sfiora il 9%, portando il Pil sui livelli del 2000”.

 

La Merkel cambia rotta: il rigore non basta più. L’Europa in crisi contagia la Germania. La processione a Berlino di capi di governo che chiedono una nuova politica e i moniti di Draghi stanno facendo breccia a Berlino. La nuova parola d’ordine sarà “competitività” (…)

 

Marina Berlusconi: “Basta procure ad personam” (…)

 

Pd, ritrova te stesso in parlamento (…)

 

Epifani: «Mi pianse il cuore non vedere il Pd in S. Giovanni» (…)

 

«Controllati e filmati». I metodi di Grillo dividono, Rodotà invece… (…)

 

 

Un pensiero su “RASSEGNA STAMPA WEB del 16 maggio 2013

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...